THE ORDINARY BOYS

Ordinary boys, happy knowing nothing
Happy being no-one but themselves
Ordinary girls, supermarket clothes
Who think it’s very clever to be cruel to you

For you were so different
You stood all alone
And you knew
That it had to be so
Avoiding ordinary boys
Happy going nowhere, just around here
In their rattling cars

Ordinary girls
Never seeing further
Than the cold, small streets
That trap them
But you were so different
You had to say no
When those empty fools
Tried to change you, and claim you
For the lair of their ordinary world

Where they feel so lucky
So lucky, so lucky
With their lives laid out before them
They are lucky
So lucky, so lucky
So lucky, so…


Ragazzi comuni, felici di non conoscere nulla
Felici di essere nessuno eccetto se stessi
Ragazze comuni, vestiti di supermercato
Che pensano sia davvero intelligente essere crudeli con te

Perché tu eri così diverso
Te ne stavi tutto solo
E sapevi
Che doveva essere così
Mentre evitavi i ragazzi comuni
Felici di non andare in nessun posto, solo qui intorno
Nelle loro sferraglianti automobili

Ragazze comuni
Che mai guardano più lontano
Delle fredde, piccole strade
Che le intrappolano
Ma tu eri così diverso
Hai dovuto dire no
Quando quegli idioti senza senso
Hanno tentato di cambiarti e ti pretendevano
Nel covo del loro mondo comune

Quando si sentono fortunati
Così fortunati, così fortunati
Con le vite organizzate davanti a loro
Sono fortunati
Molto fortunati, molto fortunati
Molto fortunati, molto…